Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Corso di Laurea Magistrale in Scienze dello Spettacolo

Presentazione del corso

OBIETTIVI FORMATIVILa Laurea Magistrale in Scienze dello spettacolo (classe LM-65) conferisce una preparazione interdisciplinare e altamente professionalizzata. Il corso è articolato in tre curricula:
- Storia e critica dello spettacolo
- Prosmart / Produzione di Spettacolo, musica, arte e arte tessile
- Musicologia e beni musicali
Il curriculum Storia e critica dello spettacolo, con sede didattica a Firenze, conferisce una preparazione avanzata per la ricerca e la critica nel campo della storia dello spettacolo con particolare attenzione ai metodi di ricerca, agli archivi privati e pubblici, alla drammaturgia, all’analisi delle opere, allo studio delle fonti storiche, alla produzione dello spettacolo e alle norme giuridiche che regolano la produzione e la diffusione di spettacoli.
Il curriculum Prosmart, con sede didattica a Prato, conferisce una preparazione avanzata per operare nei campi dello spettacolo dal vivo, della produzione cine-televisiva, radiofonica, discografica e videografica, degli eventi artistici e museali, degli eventi e delle imprese riguardanti l’arte tessile, attraverso l’acquisizione di conoscenze umanistiche integrate con conoscenze giuridiche, tecnologiche ed economiche relative alla produzione e organizzazione di eventi, allestimenti, mostre, festival e rassegne.
  Il curriculum Musicologia e beni musicali, con sede didattica a Firenze, conferisce una preparazione avanzata per la ricerca e la critica nel campo della Storia della musica e dei beni musicali, con particolare attenzione ai metodi della ricerca e alle problematiche filologiche, drammaturgiche ed etnomusicologiche.

 

REQUISITI DI ACCESSO / PER ISCRIVERSI [VEDI]

 

SBOCCHI PROFESSIONALI
Il curriculum in Storia e critica dello spettacolo è destinato a formare figure di ricercatori e professionisti in grado di lavorare in archivi dello spettacolo, giornali, festival, riviste, case editrici, fondazioni e altre strutture pubbliche e private intese alla promozione della cultura relativa allo spettacolo, con il fine di costruire una nuova professione di critici e studiosi, pubblicisti, redattori di riviste di alta cultura.
Il curriculum Prosmart è destinato a formare professionisti di elevate responsabilità, figure dirigenziali in grado di operare nell’ambito delle produzioni artistiche promosse dalle istituzioni, dai musei, dagli enti turistici, dalle amministrazioni locali e da privati, con il fine di costituire una giovane classe di imprenditori in grado di svolgere libera attività professionale.
   Il curriculum Musicologia e beni musicali è destinato a formare figure di ricercatori e professionisti in grado di lavorare in archivi musicali e dello spettacolo musicale, giornali, festival, riviste, case editrici, fondazioni e altre strutture pubbliche e private intese alla promozione della cultura relativa alla musica e allo spettacolo musicale.
Il corso di Laurea Magistrale ha come ulteriore proseguimento di studi il Dottorato in Storia delle arti e dello spettacolo dell’Università di Firenze, dove i laureati potranno maturare come ricercatori, filologi e storici, con un progetto pluriennale di ricerca sulla storia del cinema, della musica e del teatro.

 

MODALITÀ DI FREQUENZA (dall’art. 9 del Regolamento)
Lo studente iscritto a tempo pieno è tenuto alla frequenza del corso. Le disposizioni sulla frequenza alle lezioni sono definite dalla Scuola. La frequenza per le attività didattiche laboratoriali e per i tirocini è obbligatoria nella misura di almeno il 70%. Per gli studenti impegnati in attività lavorative è prevista l’iscrizione part-time, con forme specifiche di tutorato. Gli esami a scelta potranno essere sostenuti solo dopo l’approvazione del Piano di Studi da parte del Consiglio o del Comitato per la didattica del CDL.

 

ATTIVITA' FORMATIVE (dall’art. 5 del Regolamento)
Ogni insegnamento di 12 CFU consta di un modulo da 12 o di due moduli da 6 CFU. Nel caso sia composto di due moduli gli studenti di altri corsi di laurea o di altri curricula che intendono conseguire solo 6 CFU possono frequentare il primo o il secondo dei due moduli, secondo le indicazioni dei docenti dei suddetti corsi. Gli esami integrati, con 12 CFU forniti da due docenti e due moduli di titolatura differente, corrispondono alla necessità sul piano specialistico di approfondire in alcune discipline singoli aspetti, problemi, all’interno dello stesso SSD, in relazione al carattere della Laurea Magistrale e al curriculum adottato. Alcuni Corsi si svolgeranno Firenze, altri a Prato. La verifica del profitto individuale e la conseguente attribuzione dei crediti maturati nelle attività formative caratterizzanti e affini, avviene attraverso esami orali e/o scritti sui contenuti degli insegnamenti previsti per ogni singola attività formativa. Le commissioni di esame sono formate dal titolare o dai due titolari del corso e/o da almeno un altro docente afferente allo stesso settore scientifico-disciplinare o a settore affine; la valutazione è espressa in trentesimi.
Per gli studenti part-time saranno eventualmente previste modalità diverse. 

 

PROVA FINALE DI LAUREA / PER LAUREARSI [VEDI]

 

ACCESSO A STUDI SUCCESSIVI (dall’art. 2 del Regolamento)
Il corso di Laurea Magistrale ha come ulteriore proseguimento di studi il  Dottorato in Storia delle Arti e dello Spettacolo, dove i laureati del primo, del terzo curriculum e, se interessati, anche quelli del secondo, potranno maturare come ricercatori, filologi e storici, con un progetto pluriennale di ricerca archivistica sulla storia del cinema, della musica o del teatro.  

 
ultimo aggiornamento: 08-Giu-2017
UniFI Scuola di Studi Umanistici e della Formazione Home Page

Inizio pagina